Normativa

La normativa sulla privacy trovò in Italia una sua prima stesura nel 1996 quando venne introdotta la Legge 675 con la quale vennero recepiti gli Accordi di Schengen in materia di protezione dei dati sensibili.

Detta legge entrò poi in vigore nel 1997 e nel tempo venne affiancata da una serie di numerose altre disposizioni riguardanti precisi aspetti del trattamento dei dati, fu così inevitabile la sua abrogazione con il D. Lgs. 196/2003 entrato in vigore il primo Gennaio 2004.

Tale Decreto, noto anche come Testo unico sulla privacy, regolamentò in maniera esaustiva una serie di attività che qualsiasi ufficio pubblico o privato che avesse a che fare con dati sensibili doveva svolgere.

Con il D. Lgs. 196/2003 nacque di fatto la figura dell’addetto alla privacy, ovvero sia un professionista con precise funzioni e responsabilità rispetto la conservazione e il trattamento dei dati personali trattati presso il proprio ufficio, costui deve essere anche in grado di redigere il Documento Programmatico sulla Sicurezza, DPS, testo che obbligatoriamente deve essere presente in ogni Azienda.

Con la recente entrata in vigore del Decreto Semplificazioni, Maggio 2012, è stato stabilito che alcune Aziende, a seconda della categoria di appartenenza o delle attività svolte, possano essere esentate dalla redazione del DPS.

Pagine:«12